Norme in vigore con effetto dal 1° Gennaio 2007

LA NUOVA LEGGE
DaI 18 Agosto 2007 è entrata in vigore la Legge n. 127 deI 3 Agosto 2007, dedicata ai titolari di Partita IVA. Si tratta di una normativa particolarmente interessante perché ripristina la deducibilità fiscale delle autovetture aziendali.

DECORRENZA RETROATTIVA
Per l'esercizio 2007 la nuova norma ha decorrenza di fatto dal 1° Gennaio. A beneficiare delle nuove disposizioni saranno, quindi, non soltanto le "autovetture aziendali" acquistate d'ora in avanti, ma anche quelle acquistate nel corso dei trascorsi mesi del 2007.

COSA OFFRE
La nuova Legge introduce importanti novità fiscali su costi di acquisto e di gestione di autovetture da parte di Operatori Economici titolari di Partita IVA. Di seguito un riepilogo delle nuove disposizioni.


Autovetture
1° comma lettena "a" art. 54 DLgs. 30.04.1992 n° 285
Deducibilità
COSTI DI ACQUISTO
(Proprietà – Leasing)
Deducibilità
COSTI DI GESTIONE
Deducibilità
COSTI DI ACQUISTO e GESTIONE
(Esclusi pedaggi autostradali)
Professionisti - Artisti 40%
fino max € 18.076
40%
Senza limiti di spesa
40%
Senza limiti di spesa
Agenti - Rappresentanti di commercio 80%
fino max € 25.823
80%
Senza limiti di spesa
100%
Senza limiti di spesa
Imprese uso AZIENDALE "ORDINARIO"
(Auto aziendale in pool)
40%
fino max € 18.076
40%
Senza limiti di spesa
40%
Senza limiti di spesa
Imprese uso PROMISCUO DIPENDENTI
"Fringe Benefit"
90%
Senza limiti di spesa
90%
Senza limiti di spesa
40%
Senza limiti di spesa
 

Per quanto riguarda le autovetture assegnate in USO PROMISCUO ai DIPENDENTI (in "Fringe benefit"), le nuove norme confermano che il periodo di assegnazione dovrà avere una durata - anche non continuativa - non inferiore alla metà più uno dei giorni che compongono il "periodo d'imposta" del Datore di lavoro e che l'ammontare del “compenso in natura” da inserire obbligatoriamente in busta paga, dovrà essere calcolato, indipendentemente dalle effettive percorrenze, in maniera forfettaria e per un importo non inferiore al 30% del valore corrispondente al costo chilometrico delle tabelle ACI, rapportato ad una percorrenza annua di Km 15.000.